Position Sizing: quanti soldi investire in una operazione di trading?

Position Sizing

In un precedente articolo abbiamo sottolineato l’importanza del money management per gestire al meglio il proprio capitale da investire nel trading online; parliamo ora della position sizing, ovvero la dimensione della posizione che viene aperta a mercato.
In parole semplici la position sizing determina la quantità di denaro che viene investito in una singola operazione in base al totale di capitale che si possiede. Questo elemento è molto importante perchè permette di definire e calcolare fin da subito il rischio che comporta la strategia utilizzata. Rendiamo tutto più comprensibile prendendo per esempio due trader ed i loro risultati con un capitale di partenza di 1000 euro ciascuno.

Esempi di Position Sizing

1° trader: poche operazioni e alti profitti.
Capitale iniziale 1000 euro;
Profitti 100% per un guadagno di 1000 euro;
Numero di trade 10;
Capitale utilizzato per ogni singolo trade il 10%.

2° trader, tante operazione e bassi profitti
Capitale iniziale 1000 euro;
Profitti 100% per un guadagno di 1000 euro;
Numero di trade 50;
Capitale utilizzato per ogni singolo trade il 2%.

Qual è secondo voi il trader più bravo dei due? Sicuramente entrambi, dato che hanno realizzato lo stesso profitto. Analizzando nel dettaglio l’esempio, si può notare che il trader numero uno per ottenere quel risultato ha dovuto rischiare molto, esponendo a rischio il 10% del suo capitale per singolo trade.
Fortunatamente per lui tutte le operazione sono state chiuse in positivo: immaginate invece cosa sarebbe successo se le prime 5 operazioni fossero state negative. Si sarebbe ritrovato con la metà del capitale iniziale ovvero circa 500 euro. Questo significa che per recuperare l’investimento iniziale avrebbe dovuto effettuare molte operazioni profittevoli e tutto questo non sempre è possibile.

Raddoppiare il capitale seguendo il Money Management

Ora analizziamo l’esempio del secondo trader: è stato bravo in quanto ha raddoppiato il proprio capitale iniziale, ma ancor più bravo e preparato perché ha perfettamente rispettato le regole del money management. Non ha mai rischiato oltre il 2% del suo investimento iniziale in una singola operazione.
Questo vuol dire che se le prime 5 operazioni fossero risultate negative si sarebbe ritrovato con una perdita di circa 100 euro. In questo caso effettuare il recupero a differenza del primo trader sarebbe stato molto ma molto più facile. Tenete a mente, perché è importantissimo, che la dimensione della posizione sia determinata prima di entrare a mercato, mai infrangere questa regola.

Come calcolare la position sizing

La prima cosa da fare è valutare il punto d’entrata. Facciamo un esempio di semplice comprensione: decidete di aprire un’operazione in acquisto di eur/usd se raggiunge il livello di prezzo a 1.0700, successivamente bisogna sapere quanti pips di stop loss servono per proteggere questo trade (100 pips 1.0600).
Ora che avete il punto d’entrata e lo stop loss, dovete decidere quanto siete disposti a rischiare in denaro. Se la somma che potete investire sono 100 euro al massimo a questo punto il calcolo per decidere la size è molto semplice. Calcolando che 1 pips ha il costo di 1 euro la posizione può essere aperta al massimo da 0,10 microlotti.
Se nella stessa operazione avreste impostato il vostro stop loss a 50 pips, il trade con lo stesso rischio di 100 euro la size poteva essere aperta da 0,20 microlotti. La formula è la seguente:

A, calcolare quanti pips ci sono tra il punto d’entrata e lo stop loss;
B, calcolare quale cifra in denaro si può investire (rispettando il money management):
C, calcolare il valore di un pip in denaro (1 euro a pip).

Perchè utilizzare la position sizing nel trading

Attenzione, ogni strumento finanziario ha valori differenti in denaro per ogni pip, quindi è molto importante sapere fin da subito il suo costo effettivo. Molti broker offrono la possibilità ai propri clienti di usufruire di uno strumento per il calcolo della position sizing.Perchè utilizzare la position sizing nel trading?
Garantisce il totale controllo del rischio, questo metodo è il più diffuso e rispettato tra i maggiori traders di successo. Occorre soltanto rispettare la size e lo stop loss per non mettere a rischio il proprio conto nei periodi di drawdown (perdite).
Una celebre frase del famoso Warren Buffett dice, nel mondo degli affari e degli investimenti esistono solo 2 regole importanti da rispettare sempre e comunque:

1° regola, non perdere mai il denaro.
2° regola, non dimenticare mai la prima regola.

Buon trading….

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento
Guida al Forex
Informazioni su Guida al Forex 106 Articoli
Guida al Forex è un portale che nasce con l'intento di fornire informazioni reali e approfondite sul mondo del Trading online, del Forex e in generale dell'economia. Una guida imparziale senza andar mai, in alcun modo, a spingere l'utente a investire su determinati strumenti finanziari.