Eprice, la piattaforma regina di vendita online elettrodomestici

ePrice

Eprice è una società tutta italiana che vede la luce nel 2000 a Milano grazie ad un’intuizione di Paolo Ainio e dei suoi collaboratori. Il suo principale core business è costituito dalla vendita di prodotti online, in particolare per quanto riguarda il settore degli elettrodomestici e della tecnologia.
La sua formula innovativa di vendita e una politica di prezzi convenienti in meno di 20 anni ha saputo conquistare il mercato tanto che oggi, secondo le stime ufficiali dei mercati finanziari, è fra i primi operatori in Italia in questo settore.

Eprice, vendita elettrodomestici di uso quotidiano

Fino al 2016 Eprice fa parte della holding Banzai SpA, una realtà aziendale che si occupa sia di tecnologia ma anche di media che ha acquisito il marchio nel 2007. Della società fa parte anche la piattaforma Saldiprivati che si occupa della vendita di abbigliamento online per uomo, donna e bambino sempre a prezzi scontati.
Nel 2015, inoltre, il gruppo lancia GZShop, la piattaforma di acquisti online collegata al sito Giallozafferano che propone al pubblico prodotti e strumenti per realizzare le ricette presenti sul portale. Nel 2016 si assiste ad un cambiamento di rotta: la holding decide la vendita di Banzai Media al Gruppo Mondadori e di Saldiprivati alla francese Showroomprivè, mantenendo il controllo della sola Eprice che da questo momento si concentra soprattutto su un mercato composto di vendita ai privati di elettrodomestici di uso quotidiano e di prodotti di tecnologia.
Gli oltre 3 milioni di clienti dell’azienda oggi possono contare su un catalogo di 4 milioni di prodotti che comprendono le principali marche tecnologiche che oggi si trovano sul mercato.

Vantaggi di acquistare su Eprice

Il servizio di Eprice viene pensato per soddisfare pienamente i desideri del cliente non solo con una vasta gamma di prodotti di ottima qualità da acquistare ma anche con un servizio impeccabile. Fra questi la consegna in tempi rapidi, politica di reso molto semplice e la possibilità di usufruire in qualsiasi momento di un ottimo servizio al cliente qualora si verificasse un problema in fase di acquisto o successivamente.
Il servizio al cliente migliora notevolmente nel 2009 con un’ulteriore innovazione. Infatti proprio in quest’anno viene lanciato il servizio di Pick&Pay, dei negozi fisici dove il cliente può ritirare gli acquisti effettuati online oppure perfezionare l’ordine realizzato sul sito.
Nel 2014 la rete di Pick&Pay viene arricchita con l’avvento dei Locker, ossia degli sportelli automatici dove il cliente, in piena autonomia e 24 ore su 24, può andare a ritirare ogni acquisto effettuato sulla piattaforma. La rete di Pick&Pay e di Locker è capillare su tutto il territorio nazionale.

La crescita fino alla quotazione in Borsa

Tutte queste innovazioni nel corso del tempo hanno sempre incontrato il gradimento dei clienti che hanno premiato la piattaforma con acquisti e aumento di fatturato. Ad esempio il Black Friday a novembre 2017 è un tale successo da far registrare alla piattaforma il record di acquisti e di vendite rispetto allo stesso giorno dell’anno precedente: +117% per quanto riguarda le visite alla piattaforma e +39% in relazione agli acquisti.
Non è che l’ultimo di una serie di importanti successi che la piattaforma è riuscita nel tempo a collezionare. Per questo motivo nel 2015 Eprice ha tentato con successo la sfida della quotazione in Borsa. Oggi è presente nell’indice FTSE Italia Small Cap e in quello FTSE Italia STAR della Borsa Italiana in quanto il suo focus è al 100% sul territorio locale.
Nel 2017 Eprice, dopo la cessione di alcuni rami aziendali, passa da essere un brand di Banzai Spa a diventare una vera e propria realtà autonoma, trasformandosi in Eprice Spa.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento