Consob, cos’è e come opera nel Trading

Quando si parla di mercati finanziari è bene tenere a mente che il loro svolgimento è regolato a monte, così da tutelare in modo efficace gli interessi degli investitori. In particolare si parla di quelli più piccoli, maggiormente esposti a rischi, i cosiddetti investitori retail.
A dettare le norme in questione per il mercato del trading online sono le autorità di controllo operanti in ogni Paese. In Italia il compito spetta alla Consob, acronimo di Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Domande sulla Consob

Partiamo con definizioni generali ed informazioni per comprendere cos’è la Consob ed in che modo il suo operato è legato al mondo del trading online.

  • Cosa vuol dire Consob?
    Consob è acronimo di Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.
  • Quando è nata la Consob?
    La Consob è stata istituita nel 1974 con la legge 216.
  • Dove si trova la Consob?
    La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa è di stanza a Roma in via Giovanni Battista Martini, 3, e con una sede secondaria a Milan in Via Rovello 6.
  • Cosa fa la Consob?
    La Consob è dotata di personalità giuridica autonoma ed ha il compito di tutelare gli investitori. Deve quindi supervisionare affinchè vi sia massima trasparenza nelle attività finanziarie che avvengono all’interno del nostro Paese tenendo sotto stretto controllo l’operato degli intermediari.
  • Come opera la Consob e da chi è gestita?
    A rappresentarla è il suo Presidente, il quale deve operare di concerto con una commissione formata da quattro personalità designate dal Presidente della Repubblica. Designazioni che avvengono su proposta del Presidente del Consiglio, a seguito di delibera del Consiglio dei Ministri. In entrambi i casi la designazione giunge a termine nell’arco di sette anni e non può essere rinnovata.

Cos’è la Consob e cosa fa

Come abbiamo già ricordato, la missione istituzionale della Consob è quella tesa a regolare i mercati finanziari. Per riuscire nell’intento la commissione verifica il regolare andamento delle contrattazioni, provvede alla gestione dei rapporti con le autorità nazionali e internazionali verificandone la correttezza, autorizza la pubblicazione dei prospetti informativi in caso di vendite e sorveglia le iscrizioni delle società di revisione e delle aziende agli specifici albi professionali.

Consob e Trading Online

La Consob è assolutamente fondamentale per la regolamentazione del trading online. Perché il suo ruolo è così importante? Proprio in quanto ad essa spetta concedere alle piattaforme di trading, soggetti che consentono di investire online, il regolare permesso ad operare sul mercato italiano.
Per capire meglio la questione basti ricordare come anche il trading online sia stato toccato, nel corso degli anni, da una lunga serie di truffe e comportamenti opachi a danno degli investitori. Un gran numero di trader, o aspiranti tali, si è ritrovata in situazioni poco piacevoli a causa di broker che non erano regolarmente autorizzati: dalla Consob, per quello che riguarda il mercato italiano, o da un soggetto equivalente in altri paesi (in Europa ad esempio la regolamentazione spetta alla Cysec).

Piattaforme Trading autorizzate Consob

Gli episodi di questo genere sono stati moltissimi, tanto da costringere la Consob a stilare una vera e propria lista nera delle piattaforme di trading online da evitare assolutamente. Sul sito della Commissione, al seguente link http://www.consob.it/web/area-pubblica/occhio-alle-truffe, sono presenti delucidazioni ed avvertimenti sul tema per i trader; soprattutto quelli alle prime armi.
L’indicazione è quella di investire sempre e soltanto tramite piattaforme trading online autorizzate Consob o da un ente equivalente di altro paese UE. Un modo per arginare il più possibile rischi e pericoli di truffe ad opera di broker non autorizzati.

Ti è piaciuto l\'articolo? Lascia un commento