La rete e i tanti broker non regolamentati

broker-non-regolamentati

Continua a trovare un certo riscontro il fenomeno legato alla proliferazione di broker che operano sul mercato senza regolare autorizzazione. Un malcostume piuttosto diffuso e che va a influire in modo diretto su chi investe nel trading online.
In linea generale chi si avvicina a questo strumento lo fa per sperimentare la possibilità di utilizzare direttamente online i principali strumenti finanziari sui quali si investe tradizionalmente. Il tutto, come ormai anche i sassi sapranno, per mezzo di specifiche piattaforme che corrispondono al nome di broker di trading online.
Ce ne sono tantissimo e di ogni specie in rete; e non tutti operano nel rispetto delle normative. Una regolamentazione si rende più che mai necessaria e per questo di recente la Cysec, ovvero l’autorità di vigilanza di riferimento in materia di trading online, ha deciso di porre nuovi paletti per rendere più sicuro l’operato di chi investe sul trading online.

Broker affidabili e meno affidabili

Uno dei primi punti relativi alla riforma intrapresa dall’organo di controllo europeo sui broker di trading online, questo è il ruolo della Cysec, è stato proprio quello di andare ad eliminare i bonus di iscrizione o di primo deposito.
Un tentativo di scremare l’operato dei broker lasciando quindi in vita soltanto quelli più affidabili. Di quali si sta parlando in particolare? Ad esempio di Etoro; che, come possiamo apprendere sul sito Migliorbrokerforex.net, è tra quelli più utilizzati dai trader di tutto il mondo (si parla di circa 5 milioni di utenti che investono regolarmente tramite la piattaforma nota anche per l’e-social) e risponde in pieno ai regolamenti della Cysec.
Ma nello specifico, quali sono i nuovi requisiti imposti dall’organo di vigilanza sui broker di trading online con sede a Cipro?

I nuovi requisiti della Cysec sui broker

Nel dettaglio, i requisiti rappresenteranno una novità non da poco nel mondo del trading online; un qualcosa di nuovo, mai visto prima. Il tutto finalizzato in ottica trader per prevenire comportamenti a rischio da parte dei nuovi iscritti, quindi di chi si apre per la prima volta un profilo su una piattaforma di trading online.
Da questo punto di vista i bonus di iscrizione o di primo deposito erano un fattore di criticità in quanto servivano ad aumentare artificialmente il numero di utenti da parte dei broker stessi. Bonus molto convenienti che attiravano nuovi utenti come specchietti per le allodole, spesso senza che i trader andassero ad analizzare a fondo anche tutte le altre caratteristiche della piattaforma di riferimento; che poi sono quelle che rendono un broker sicuro o meno.

Niente più bonus di benvenuto o sui depositi

Nelle intenzioni della Cysec quindi, ora i broker dovranno promuovere altri aspetti, legati all’effettiva sicurezza della propria piattaforma, per accaparrarsi nuovi trader sul mercato: niente più promesse di bonus riconosciuto all’apertura di un nuovo conto o sul capitale versato.
Ovviamente alla piattaforme verrà concessa una finestra temporale per adeguarsi ai cambiamenti imposti dall’organo di vigilanza europeo sul trading online. Qualche mese per far scomparire dalle proprie pagine le promozioni sui bonus di benvenuto e per predisporre nuove pagine informative sulle politiche in corso per chi si iscrive.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento
Guida al Forex
Informazioni su Guida al Forex 103 Articoli
Guida al Forex è un portale che nasce con l'intento di fornire informazioni reali e approfondite sul mondo del Trading online, del Forex e in generale dell'economia. Una guida imparziale senza andar mai, in alcun modo, a spingere l'utente a investire su determinati strumenti finanziari.