Come usare Forex Factory per investire

Forex Factory

Per chi inizia a investire nel trading online è necessari non soltanto una lunga fase di studio tesa a capire quale sia il modo migliore per mettere in sicurezza i propri soldi approntando strategie in grado di far guadagnare; ma anche avere a disposizione strumenti che possano aiutare ad approntare operazioni in grado di far fruttare i propri soldi.
Tra quelli che si sono fatti largo nel corso degli ultimi anni, un posto di riguardo spetta a Forex Factory, ormai considerato irrinunciabile da molti trader, che siano alle prime armi o esperti. Un punto di riferimento per i trader della rete, questo è Forex Factory: andiamo a vedere nel dettaglio come funziona e di cosa si tratta.

Perché usare Forex Factory

Forex Factory è un portale dedicato all’investimento telematico che si propone di affiancare i trader con informazioni in grado di aiutarli a guadagnare traendo profitto dalle oscillazioni dei prezzi.
Le informazioni proposte agli utenti sono quelle fondamentali, ovvero che compongono il cosiddetto calendario macroeconomico, ad esempio i dati occupazionali di determinate aree o Paesi, l’andamento delle quotazioni di asset chiave come il petrolio o l’oro, le relazioni pubblicate dai governatori delle banche centrali più importanti, i cambi giornalieri del forex e così via.
In sostanza si tratta di informazioni di ogni genere che possono aiutare a capire se un determinato prezzo, che si parli di azione o altro, è congruo o se la sua stima errata consente di dare vita ad operazioni tese a sfruttare tale difetto.

Forexfactory deve essere usato insieme ai grafici

Come si può facilmente capire, quando arrivano i dati relativi all’occupazione negli USA o viene pubblicata la relazione compilata a cura del governatore della Banca Centrale Europea e se na ha notizia su Forexfactory, le antenne degli investitori non possono fare a meno di drizzarsi per cercare di capirne le implicazioni nell’immediato futuro.
Tuttavia va anche ricordato che i dati macroeconomici non devono essere utilizzati da soli per cercare di capire il formarsi di eventuali trend o la direzione intrapresa dal mercato. Anzi, slegati da un altro strumento fondamentale come quello rappresentato dall’andamento storico dei grafici, possono dare vita ad un contesto sbilanciato e tale da aprire la strada a notevoli perdite. E qui entra in gioco l’importanza di Forexfactory.

Forex Factory in italiano

Uno strumento fondamentale che chi fa trading sul forex ma che ha un limite grosso, almeno per chi vive nel nostro paese: il portale è in lingua inglese. Non è quindi disponibile una versione completa di Forex Factory in italiano.
La maggior parte dei contenuti sono esclusivamente in lingua inglese, che ovviamente dovrebbe essere nota e masticata da chi pretende di investire in modo autonomo. Si fa riferimento quantomeno ai termini di matrice strettamente finanziaria, la cui comprensione è fondamentale per fare trading sul forex.

L’importanza del conto demo da abbinare a Forex Factory

Inoltre sono molti gli esperti che consigliano di unire l’utilizzo del calendario macroeconomico alla pratica con un conto demo, ovvero con la particolare modalità simulata che permette al trader neofita di iniziare a cimentarsi con le naturali oscillazioni dei prezzi che caratterizzano i mercati finanziari.
In tal modo è possibile verificare il reale impatto dei dati in questione sull’andamento dei prezzi, senza dover rischiare di vedere il proprio conto prosciugato dal cattivo esito delle operazioni intraprese in quanto non si usano soldi reali, ma un conto fittizio.