Il trading automatico: se il software investe al posto nostro

Forex Robot
Trading Automatico

Che gli investimenti si siano ormai evoluti rispetto al passato e possano usufruire oggi di sistemi altamente tecnologici è ormai un dato di fatto; basti solo pensare al successo del trading online, termine con il quale si va a indicare lo spostamento di tutte le attività di investimento su un piano prettamente virtuale. Il web.
In sostanza oggi si può investire tramite internet su strumenti che un tempo richiedevano un approccio differente. Fin qui nulla di nuovo.
La parte interessante è legata a come questo mondo multimediale sia ulteriormente cresciuto arricchendosi di nuovi orizzonti: prendiamo il trading automatico ad esempio.
Oggi non solo è possibile investire tramite pc su una moltitudine di prodotti finanziari, compresa la Borsa; ma ultimamente lo si può anche fare in modo automatico con strumenti creati ad arte.
Il tutto rientra nel novero del concetto di trading automatico, per l’appunto; una nuova frontiera per gli investimenti via web.

Come funziona il trading automatico:

Di cosa si tratta? Con il trading automatico l’investitore va a impostare in modo preliminare alcuni ‘paletti’ all’interno del quale si muoverà poi il software che opererà in modo autonomo.
Si tratta di programmi anche noti con il termine di forex robot, meccanismi automatici per piazzare investimenti sui mercati. Questo può venire utile se l’utente non è propriamente esperto in materia; o se no ha troppo tempo da dedicare al trading.
Investire online richiede infatti, sempre e comunque, attività di monitoraggio degli andamenti dei vari asset; consultazione e interpretazione dei grafici. In sostanza, tempo oltre che conoscenza.
Ecco perché sono molti i trader che si affidano a questo strumento. Che ovviamente non è un mezzo impeccabile. Tutt’altro.

Vantaggi e rischi del trading automatico:

Si perché anche il trading automatico, come d’altra parte qualsiasi altra cosa su questo mondo, presenta aspetti positivi e negativi al contempo; fattori di vantaggio ed altri assolutamente a rischio.
Tramite il sistema di trading automatico, un trader va sostanzialmente a definire le regole esatte per l’ingresso e l’uscita dai ‘trade’ che vengono effettuate in modo automatico da un software.
In sostanza il programma monitora in autonomia l’andamento del mercato valutando le condizioni per vendere o acquistare. Ovviamente non si tratta di macchine infallibili. Tutt’altro.
Sono strumenti automatizzati che possono ‘toppare’ clamorosamente l’investimento, proprio come gli esseri umani.

I broker per trading automatico:

Affidarsi o meno a un software di trading automatico è una scelta da valutare a fondo. Indubbiamente ci toglie l’incombenza di dover seguire in tempo reale l’andamento dei grafici; così come può aiutarci a investire se siamo trader alle prime armi.
Ma i rischi ci sono e sono anche molti. Così come tanti sono i broker per trading automatico sul forex che si possono trovare in rete. Il consiglio è ovviamente quello di affidarsi soltanto a intermediari autorizzati dalla Consob e quindi operanti nel rispetto della normativa vigente. È, quest’ultimo, un consiglio universalmente valido quando si fa trading online. Ma lo è ancor di più se si sceglie di optare per il trading automatico.
Perché dovremmo affidare a un intermediario i nostri soldi oltre che la scelta su quando e come investire. Ecco allora che scegliere un soggetto che sia nel pieno della legge è più che mai un’esigenza.

Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commento

Scrittrice, blogger, appassionata e curiosa di tutto ciò che mi circonda.